Blog

MES: i 7 vantaggi concreti per la Manifattura 4.0

Il MES rappresenta un tassello fondamentale del percorso evolutivo della manifattura verso il modello Industria 4.0, che prevede fabbriche digitali e interconnesse. Di fatto, senza il MES, che va a colmare il gap fra sistemi di controllo degli impianti produttivi e sistemi amministrativi e contabili, non ci sono le condizioni per la realizzazione di una Manifattura 4.0, che deve avere come base un sistema MES. Per dirla con uno slogan: No MES, No Industria 4.0.

Tuttavia, l’obiettivo primario di un’azienda manifatturiera non è tanto quello di adottare un modello mainstream come Industria 4.0, quanto di comprendere come l’introduzione in azienda di una soluzione MES possa aiutare a rispondere a una serie di domande che si presentano nell’operatività quotidiana come:

  • Qual è il lead time di produzione?
  • A che punto è la lavorazione di un certo ordine? È possibile garantire i tempi di consegna in caso di modifica delle quantità?
  • Come ridurre gli stock di magazzino?
  • Come limitare e, se possibile, evitare i fermi macchina?
  • Come riprogrammare gli ordini nel caso in cui una macchina si fermi per una manutenzione non prevista, garantendo i tempi di consegna concordati?
  • Come assicurare gli standard qualitativi richiesti dal mercato mediante controlli di qualità che abilitano la certificazione del prodotto?
  • Come conoscere l’esatta provenienza delle materie prime di un prodotto in ottica di tracciabilità?
  • Quali sono le performance produttive delle diverse risorse? Quali sono le principali criticità sulle risorse collo di bottiglia?

 

I benefici che un sistema MES porta all’impresa manifatturiera

Il MES porta alle imprese manifatturiere significativi vantaggi che aiutano, fra l’altro, a rispondere a gran parte delle domande sopra elencate.

  • Il lead time di produzione, inteso come tempo che intercorre fra il momento dell’emissione dell’ordine da parte del cliente e la consegna effettiva della merce, è noto in ogni momento grazie alle informazioni digitalizzate che provengono dai sistemi di fabbrica raccolte in modo automatico. Non solo, il MES porta a una riduzione del lead time (con decrementi fra il 10% e il 20%) e, di conseguenza, a ulteriori vantaggi come la possibilità di consegnare la merce più rapidamente al cliente (aumentando la competitività rispetto ai concorrenti), ridurre i livelli d’inventario, aumentare la produttività delle risorse (evitando ulteriori investimenti in macchinari), incrementare la flessibilità e la reattività della supply chain, ridurre complessivamente i costi di produzione.
  • Lo stoccaggio di magazzino, in particolare gli stock di fase wip, possono ridursi per quote del 10-20%, con conseguenti saving. Tutto ciò grazie alla possibilità del MES di comunicare con sistemi terzi quali ERP, WMS o altri e trasmettere in automatico le quantità effettivamente prodotte e le reali necessità di movimentazione dei materiali (nel caso di adozione di modelli just in time). È possibile monitorare costantemente gli incrementi e decrementi degli stock intermedi di fase in modo da agire tempestivamente in caso di criticità, evitando l’accumulo di materiale dove non necessario e riducendo i tempi di attesa e movimentazione dei semilavorati. Anche nel caso di produzione make-to-order, la comunicazione diretta fra MES e sistemi terzi consente la riduzione della consistenza del magazzino e dei beni immobilizzati, con la conseguente diminuzione dei costi di giacenza, miglioramento dei margini di profitto e ottimizzazione della gestione delle scorte.
  • I tempi di consuntivazione si riducono in maniera significativa grazie all’integrazione automatizzata, realizzata dal MES, fra il dato di produzione che proviene da diverse fonti e il sistema ERP. È possibile, inoltre, centralizzare e digitalizzare le diverse informazioni raccolte manualmente da parte degli operatori su vari check list e fogli di reparto riducendo la presenza della carta oltre che i tempi e costi di inserimento dati a consuntivo su altri sistemi.
  • Il governo della manutenzione degli impianti riduce drasticamente i fermi macchina per guasti imprevisti; risulta, così, possibile realizzare manutenzioni su condizione, sulla base del monitoraggio continuo di opportuni parametri macchina che consentono di eseguire attività di manutenzione preventiva e/o predittiva, indirizzata dalle casistiche critiche. La corretta gestione dei piani di manutenzione apporta significativi vantaggi in termini di riduzione dei costi, incremento dell’efficienza operativa e ottimizzazione del ciclo di vita delle risorse aziendali.
  • Il MES assicura la qualità della produzione grazie all’acquisizione dei dati di processo dagli impianti permettendo di verificare la conformità dei dati acquisiti con i parametri qualitativi richiesti e certificare la bontà dei prodotti realizzati. Si riducono, così, eventuali casi di contestazione sul prodotto da parte dei clienti e viene abilitato un processo di miglioramento continuo.
  • È garantita la tracciabilità dei prodotti e la rintracciabilità dei lotti in ingresso e uscita dai vari processi produttivi necessarie ai fini della certificazione del prodotto e della gestione dei reclami. Inoltre, la tracciabilità fornita dal sistema MES permette di verificare in ogni momento la collocazione dei lotti facilitando ricerche puntuali in caso di criticità emerse durante il processo produttivo o contestazioni ricevute da parte dei clienti.
  • L’accuratezza dei dati raccolti in funzione del controllo di gestione è il punto di partenza per un’analisi raffinata dei costi effettivi di produzione e della marginalità per prodotto, per cliente, per linea di mercato; ossia rispetto alle dimensioni di controllo della redditività dell’azienda.

 

Oltre i classici benefici del MES con il supporto del partner giusto

La digitalizzazione e l’integrazione, abilitata dal MES, fra sistema di fabbrica e sistema gestionale sono la condizione per il raggiungimento degli obiettivi sopra indicati. Ma i benefici non finiscono qui. La scelta di un partner con esperienza, approfondita conoscenza dei processi e dei tool e con competenze organizzative può aiutare a ridurre i tempi di sviluppo e implementazione del progetto ed evitare costosi errori. Il MES, grazie alla raccolta dati da più aree aziendali all’interno di un unico ambiente, crea il presupposto per un’azienda nella quale le decisioni sono realmente data-driven e apre le porte a ulteriori step in un’ottica Industry 4.0.

  • Il MES, in quanto generatore di dati, abilita l’applicazione di nuove discipline come il process mining (che consente di far affiorare gli aspetti ancora nascosti dei processi) e l’intelligenza artificiale (capace di rintracciare correlazioni altrimenti impensabili).
  • Il MES abilita la visione completa e in tempo reale non solo della produzione ma anche della supply chain nel suo complesso, creando le condizioni per la sua ottimizzazione.

Per ciascuna azienda i molteplici vantaggi fin qui indicati non hanno probabilmente la stessa importanza e priorità. Di conseguenza è importante indentificare un percorso, all’interno del quale scegliere il tipo di software MES più adatto alle specifiche esigenze aziendali, fra le diverse tipologie implementabili.

New call-to-action