Blog

L’implementazione Manifattura 4.0 in un caso pratico: come fare, quali step

Un percorso di successo per l’implementazione di una Manifattura 4.0 richiede l’adozione di una metodologia adeguata, di passi di sviluppo nella giusta sequenza e di un supporto durante e dopo il go-live. Un esempio concreto, come il caso Coveme, evidenzia quali trasformazioni siano state necessarie per ottenere importanti benefici, in termini di efficienza produttiva e di qualità, e quale ruolo abbia giocato la stretta collaborazione con Quin, basata su un rapporto di reciproca fiducia fra azienda e partner.

L’esigenza iniziale di Coveme, impresa specializzata nella conversione di film in poliestere per svariati settori, era quella di raccogliere e dare visibilità ai dati originati dal processo manifatturiero con l’obiettivo di misurarne le performance e certificare la qualità del prodotto.


Implementazione Manifattura 4.0: si parte dai dati

L’approccio Quin prevede una fase iniziale di assessment, utile a comprendere la situazione di partenza e identificare la soluzione più adatta per raggiungere gli obiettivi aziendali. Nel caso di Coveme, il primo passo è stato valutare quale tipologia di MES potesse essere adeguata a un processo complesso come quello dell’azienda, in parte continuo in parte discreto. La scelta è ricaduta su un MES adattativo, in quanto la soluzione totalmente standard non sembrava adatta a gestire la produzione Coveme basata su una prima fase di preparazione delle miscele di poliestere destinate a diverse tipologie di lavorazione (laminazione, spalmatura, trattamenti superficiali, taglio, ecc.).
Un secondo aspetto ha riguardato la necessità di definire, standardizzare, codificare e strutturare i dati su cui operare. L’attività congiunta di Quin e Coveme si è dunque inizialmente focalizzata sulla realizzazione di un sistema di anagrafiche scalabile, omogeneo e organico per tutti i processi produttivi. Questo passaggio ha, fra l’altro, facilitato l’analisi di dettaglio della marginalità in precedenza resa difficoltosa nel confronto tra prodotti analoghi venduti a clienti diversi, per l’assenza della codifica di base di tipo relazionale.

 

Il secondo step per l’implementazione Manifattura 4.0: la messa in opera del MES

Completata la fase preliminare, è partito il progetto vero e proprio con l’inserimento dei dati di base nel sistema e la messa in opera del MES. Quin ha adattato il sistema MES standard alle esigenze dell’azienda in una logica di complessità controllata per quanto riguarda la struttura del prodotto, gli articoli, i cicli e la distinta base, realizzando un’interfaccia semplice per l’operatore di fabbrica. Tutta l’applicazione è stata studiata per rispecchiare in modo fedele il modello operativo di Coveme creando una situazione di confort operativo agli end user che rappresentano il vero motore di un modello di consuntivazione.
Il sistema MES è inoltre collegato in modo bidirezionale con gli impianti: per ogni macchina vengono monitorate circa 200 grandezze; i dati vengono campionati con elevata frequenza e archiviati, andando a costituire un importante bagaglio informativo di parametri di processo legati al prodotto e alle commesse di vendita.
Grazie a un monitoraggio raffinato dei parametri durante il processo di lavorazione, Coveme è in grado di migliorarlo e certificare la qualità del prodotto.

 

Verso l’implementazione Manifattura 4.0: formazione e go-live

Per garantire un’assistenza costante nel successivo go-live, Quin ha messo in atto un’attività di formazione mirata. Tenendo conto dell’elevato numero di persone da formare e delle difficoltà a conciliare orari e turni di un’azienda che lavora h24, si è scelto di puntare sulla formazione dei responsabili che, a loro volta, hanno poi formato le diverse maestranze, creando così un front-end qualificato capace di rispondere alle esigenze che si possono presentare in qualunque turno, diurno come notturno.

Sono stati avviati anche altri processi a monte della produzione, come lo scheduling, il planning, il forecasting, mentre è in corso il progetto di asset management, per gestire le risorse correlate alla fabbrica, che include la gestione della manutenzione.

 

I passi per l’implementazione Manifattura 4.0 con il supporto di Quin

Il progetto Coveme rappresenta un esempio dell’approccio consulenziale e operativo di Quin, applicabile ad imprese produttive di diversi settori:

  • La fase di assessment serve per individuare la tipologia di soluzione e mette le basi per la definizione del “modello dei dati” dei processi chiave oggetto del successivo intervento;
  • Segue la messa in opera del sistema di execution (MES) e l’interfacciamento con gli impianti;
  • La formazione rappresenta uno strumento indispensabile per fornire all’azienda il know-how necessario e per garantire autonomia di intervento nel go-live che segue;
  • Un successivo processo ricorsivo abilita l’implementazione altri moduli correlati a quelli già implementati;
  • La quantità di informazioni raccolte offre l’opportunità di realizzare un’impresa data-driven, implementando gli strumenti necessari.

Quin accompagna l’azienda manifatturiera, di qualunque settore, dimensione e complessità, nel percorso di implementazione della Manifattura 4.0, facendo leva sulle sue competenze e sul bilanciamento dei tre principi base che la caratterizzano: organizzazione, persone, strumenti.

New call-to-action