Blog

Analizzare i processi di business: i 7 trend che l'IT deve conoscere

Oggi analizzare i processi di business è una pratica molto diffusa nelle aziende per identificare i requisiti delle soluzioni che possono risolvere al meglio eventuali problemi. Si può trattare di migliorare i processi stessi, sviluppare nuove politiche di gestione, effettuare cambiamenti organizzativi o modificare la pianificazione strategica stessa. La tecnologia che consente di verificare l’efficacia dell’operatività aziendale continua a evolvere in molti modi. Alcuni di questi cambiamenti, se adeguatamente implementati, hanno il potenziale per rivoluzionare le attività.

 

Analizzare i processi di business: i trend principali

Di seguito riportiamo alcune tendenze di cui gli IT manager dovrebbero essere a conoscenza se il loro obiettivo è analizzare i processi di business in modo efficace .

 

1 – La rivoluzione robotica

L'automazione robotica dei processi, detta anche RPA (acronimo di Robotic Process Automation), è una delle maggiori evoluzioni nel settore. Implica l'automazione delle attività ripetitive all'interno dell'azienda in modo che i professionisti possano concentrarsi su processi strategici e di valore aggiunto. La tecnologia RPA può fare riferimento a un chatbot o a un programma progettato per eseguire processi basati su logiche predefinite. RPA utilizza l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico per elaborare dati, gestire transazioni, attivare risposte e comunicare con altri sistemi. Può essere utile sia per analizzare i processi di business (quando per esempio si ha la necessità di effettuare consistenti operazioni di data entry) sia per migliorare i processi stessi (in tutte quelle attività dove l’automazione “spinta” può prendere il posto dell’uomo, come per esempio in ambito amministrativo o nella gestione dei reclami).

 

2 – Internet of Things

I dati stanno avendo un ruolo sempre più critico nelle decisioni strategiche aziendali. Dispositivi connessi, sensori, sistemi di analisi e applicazioni mobili possono essere utilizzati per vari scopi come l’inventario e il tracciamento degli oggetti; la raccolta, la trasmissione, l’analisi dei dati; la visualizzazione in tempo reale delle informazioni; il monitoraggio della posizione; il controllo remoto delle apparecchiature.

I processi di business possono sfruttare i big data per identificare le cause principali dei problemi, trovare difetti nei processi stessi e fornire informazioni critiche sull’attività alle parti interessate.

 

3 – Intelligenza artificiale (AI)

L’intelligenza artificiale è una delle soluzioni di gestione dei processi aziendali che sta diventando sempre più popolare. Con l'aiuto dei software che utilizzano l’AI è possibile cambiare completamente flussi di lavoro standardizzati e attività manuali.

Può essere utilizzata per condurre analisi del sentiment, trasformare dati non strutturati in informazioni preziose, fornire assistenza ai clienti 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, rispondere istantaneamente a varie domande, offrire consigli personalizzati, organizzare dati non strutturati, effettuare analisi predittive e molto altro ancora. Nel mondo di oggi guidato dalla tecnologia, l'introduzione dell'intelligenza artificiale può supportare la creazione di sistemi intelligenti per la gestione dei processi aziendali. Ciò viene fatto per esempio integrando l'AI con soluzioni software BPM e funzionalità cloud. Le piattaforme BPM sono in continua evoluzione e si stanno muovendo verso l’Intelligent Business Process Management (iBPM). Questo implica l'integrazione di tecnologie all'avanguardia, come RPA o AI nei flussi di lavoro per migliorare ulteriormente i risultati, automatizzare i processi e aumentare l'efficienza. Consideriamo il caso della scomposizione dei dati derivati da una piattaforma di BPM: dove un sistema tradizionale consuma tempo e risorse, un sistema "intelligente" incorpora la capacità di analizzare i processi di business per convertire automaticamente e in pochissimo tempo i dati in informazioni tangibili.

 

4 – Iperautomazione

È il modo migliore per raggiungere alti livelli di automazione combinando tecnologie come Robotic Process Automation, Intelligenza Artificiale e iBPM.

Gartner afferma che "l'iperautomazione spesso si traduce nella creazione di un gemello digitale dell'organizzazione". Tale "gemello" fornisce intelligenza in tempo reale e consente la visualizzazione dei processi chiave e degli indicatori di prestazione che influenzano le decisioni aziendali. L'iperautomazione può semplificare i flussi di lavoro complessi e aumentare l'efficienza.

 

5 – Dipendenti sempre più collaborativi

Tutti predicano la necessità di una forza lavoro collaborativa, ma quando si tratta di implementarla, sorgono tali e tante complessità che sono difficili da individuare tutte. Con diversi team sparsi sul territorio nazionale quando non addirittura su scala globale, è davvero complicato consentire loro di connettersi sempre e ovunque in modo efficace. Oggi, però, le piattaforme per la gestione dei processi aziendali possono integrare tutte le funzionalità collaborative necessarie per consentire la condivisione di contenuti e file senza interruzioni, la comunicazione interna, la gestione dei problemi. Migliore è la collaborazione, maggiore è il valore generato in termini di costi, produttività e soddisfazione del cliente.

 

6 – Il mondo è mobile

Oggi praticamente tutti usano dispositivi mobili. E questo vale sia per l’ambito privato sia per quello lavorativo. Nel caso di un’azienda che ha alcune filiali con una forza lavoro globale che opera in fusi orari diversi, l'adozione di un approccio collaborativo al lavoro potrebbe richiedere molto di più che usare unicamente il computer dell’ufficio. Può fare un'enorme differenza fornire ai dipendenti i mezzi per gestire processi e flussi di lavoro che richiedono revisioni e approvazioni lungo il loro percorso. Poiché la mobilità aziendale sta lentamente guadagnando terreno, le soluzioni per l’analisi e la gestione dei processi aziendali e la connettività cloud renderanno possibile il completamento delle attività ovunque e in qualsiasi momento.

 

7 – La realtà virtuale

Oggi tecnologie basate sulla realtà virtuale sono utilizzate con successo in molti settori. Insieme alla realtà aumentata e mista, la realtà virtuale offre l’opportunità di interagire con immagini tridimensionali in tempo reale. Questo tipo di soluzione può migliorare significativamente quei processi di business in cui l’apprendimento e la visualizzazione rivestono un ruolo fondamentale. Inoltre, si aggiunge il vantaggio che le informazioni richieste possono essere fornite vocalmente. Tutto ciò può accelerare la condivisione dei dati e aumentare la produttività.

Quin - White paper - Data driven strategy: persone e tecnologie per competere